The Beauty Inspiration

L’editoriale di oggi: i danni del sole sulla pelle

7 commenti

L’esposizione incontrollata al sole danneggia gli strati profondi del derma.
In questi casi l’immagine che prova in modo innegabile l’invecchiamento precoce della pelle causato dai raggi UVA e UVB è quella di quest’uomo settantenne, che per 28 anni ha lavorato come camionista; la parte sinistra del suo volto (alla vostra destra) era quella lato finestrino e come si può notare, presenta un invecchiamento molto più accentuato rispetto a quella destra. Mentre l’uomo guidava il camion, i raggi solari colpivano in ogni stagione dell’anno la parte sinistra del viso, provocando ispessimento della pelle e aumento di rughe, che di fatto gli hanno trasformato metà del volto. Il cedimento cutaneo ha inoltre modificato i lineamenti: osservando la foto noterete come l’occhio sinistro sia più basso rispetto al destro. La pelle appare notevolmente raggrinzita e increspata, l’aspetto è sciupato e sembra appartenere a un uomo di 90 anni. È come se i due lati del viso appartenessero a due persone diverse.

danni-da-photoagingI danni del sole sono più che evidenti, se avesse utilizzato una crema con alta protezione, o meglio uno schermo totale, il suo volto sarebbe invecchiato in modo uniforme. I raggi del sole, filtrando attraverso il vetro del finestrino, sono riusciti a penetrare nell’epidermide fino a raggiungere gli strati superiori del derma. I medici hanno diagnosticato una dermatoheliosis unilaterale (dal greco derma, pelle e helios, sole). Se desiderate approfondire l’argomento, cliccando qui troverete l’articolo originale (in inglese) pubblicato sulla prestigiosa rivista medico-scientifica statunitense New England Journal of Medicine.

I raggi UVA sono strettamente connessi a mutazioni del DNA e responsabili dell’insorgenza di alcuni tumori alla pelle, come il melanoma, una delle forme più pericolose di cancro della pelle. Si manifesta in genere come un neo asimmetrico, dai bordi irregolari, in diverse tonalità di marrone o variegato, che continua ad aumentare di dimensioni nel tempo. Clicccando qui troverete tutte le informazioni della Skin Cancer Foundation, con foto e descrizioni.

penetrazione_raggi_solari_nella_pelle

Il 99% dei raggi solari che giunge sulla superficie terrestre è costituito da UVA, quindi occorre proteggere costantemente il viso e le parti del corpo scoperte , usando una crema protettiva dotata di fattore IP (Indice di Protezione), basso/medio in inverno e alto/totale d’estate.

I danni da photoaging colpiscono indifferentemente uomini e donne; in estate i fanatici dell’abbronzatura selvaggia ignorano i pericoli cui vanno incontro.  Le conseguenze di un’esposizione senza adeguata protezione, negli anni produrranno: pelle secca, rughe accentuate, macchie e discromie; nei casi più gravi, tumori cutanei.  Attualmente il carcinoma basocellulare  (BCC) è la forma più comune di tumore della pelle,  ogni tre nuovi tumori diagnosticati, più di uno è un cancro della pelle e nella maggior parte dei casi, si tratta di carcinomi basocellulari.  La causa principale è l’esposizione al sole, sia continua, sia occasionale e intensa, con ustioni ed eritemi. I nei vanno controllati da un dermatologo, monitorando quelli più irregolari; si raccomanda una visita specialistica almeno una volta all’anno qualora si riscontrino problemi.

Un’abbronzatura dorata e uniforme è bella su una cute sana e idratata, non su una pelle cosparsa di macchie, sciupata e avvizzita. Invecchia ed evidenzia ogni difetto ed è incancellabile da primer, fondotinta o correttori vari.  Collo, décolleté e mani sono spesso molto più danneggiati del viso e vanno ugualmente protetti.

Se riscontrate una pelle poco tonica, dal colorito non omogeneo, che non assorbe a dovere i prodotti di trattamento, è necessario iniziare a curare tali inestetismi in maniera più decisa e professionale, affidandosi a esperti, prima che sia troppo tardi. Oltre a eseguire uno scrub settimanale, occorre applicare quotidianamente un’idratante e un eventuale fondotinta dotati di fattore IP anche in inverno. La crema da notte dovrà comprendere fra i suoi ingredienti acido jaluronico, burro di karité e olio di Argan. L’inverno è la stagione ideale per programmare trattamenti di medicina estetica che permettano di rinnovare ed esfoliare la pelle in profondità.

È possibile risolvere molti di questi inestetismi ricorrendo a terapie di medicina antiaging come peeling, trattamenti laser, biostimolazione, biorivitalizzazione, che in poche sedute e con il minimo fastidio restituiranno una nuova pelle e un aspetto più fresco. La pelle sarà gradualmente rigenererata, andando incontro alla bella stagione totalmente rinnovata. A quel punto il sole andrà preso per gradi, senza dimenticare di seguire le precauzioni descritte, avendo cura di applicare creme protettive o schermo totale, in base al proprio fototipo. Chi ha carnagione, occhi e capelli chiari dovrà iniziare necessariamente con una protezione totale o 50+ .

Proteggersi dal sole è importante a tutte le età, tutto l’anno.

Quest’articolo ha uno scopo informativo e intende attirare l’attenzione dei lettori sugli effetti negativi dell’esposizione incontrollata al sole; volutamente non sono stati menzionati prodotti cosmetici e di trattamento da utilizzare poiché saranno argomento di successivi articoli.

© 2013 Mirella Puccio – Tutti i diritti riservati

Annunci

Autore: Mirella Puccio

Appassionata d’arte e viaggi, fissata con la Toscana, oltre che con i social network, amo la lettura e lo studio. Esperta nel settore turistico, mi occupo anche di sondaggi e ricerche di mercato. Sono una blogger, mi piace scrivere da sempre e su diversi temi. Autrice di un romanzo e alcuni testi tecnici, da alcuni anni mi sono cimentata nella stesura di racconti. Amo gli animali, vivo con due gatti, seguo un'alimentazione vegan. Mi trovate su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Pinterest, About.me e Google+… per ora :-)

7 thoughts on “L’editoriale di oggi: i danni del sole sulla pelle

  1. articolo interessante e utilissimooooo alla proxima estate prima esce la protezione e poi io

    Mi piace

  2. Grazie, l’ho scritto apposta! I danni si verificano nel medio/lungo termine ed è importante la prevenzione. Non dimenticare che i raggi solari colpiscono le parti scoperte tutto l’anno quindi è indispensabile che in ogni stagione la tua crema da giorno o il fondotinta abbiano un IP anche minimo.

    Mi piace

  3. grazie a te per i consigli ^_^

    Mi piace

  4. La faccia di quest’uomo è impressionante 😦 ti fa passare la voglia di stare al sole! Concordo sulla protezione tutto l’anno, non bisogna abbassare la guardia e le conseguenze le vediamo negli anni, con l’invecchiamento della pelle precoce. Oggi siamo anche agevolate dal fondotinta, quelli buoni hanno sempre il fattore di protezione, così se non hai l’idratante adatto, sei a posto lo stesso. Articolo molto interessante ed istruttivo, grazie 🙂

    Mi piace

  5. Questa foto è impressioannte davvero …
    Qui a Roma al Fatebenefratelli c’è un ottimo reparto di medicina estetica ed una mia amica prima del matrimonio ha fatto alcune sedute di peeling che davvero hanno ridato uinformità e luninosità al suo incarnato .
    Grazie per il consiglio sulle creme da notte con acido jaluronico, burro di karité e olio di Argan…ne esiste una che li contenga tutti in buone percentuali? Mi piacerebbe ricevere un consiglio.
    Grazie

    Mi piace

  6. interessante questo post è importante proteggere la pelle con una protezione alta tutto l’ anno!

    Mi piace

    • Ciao Graziana, durante l’inverno direi che è sufficiente un Spf 10/20, da valutare in base al proprio fototipo, ma via via che si avvicina l’estate, andrebbe aumentato in proporzione perché ci si espone praticamente tutto il giorno al sole, camminando, guidando (i raggi che filtrano dai vetri sono amplificati) e non parlo solo del viso, ma anche di décolleté, braccia e gambe.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...